Comunità Emmaus – Accoglienza

Modalità di accesso alla Comunità Emmaus

Per la persona
Per la persona interessata direttamente o per un proprio famigliare, Il primo contatto può avvenire con la comunità attraverso mail o telefono. Successivamente la persona oppure i suoi famigliari devono rivolgersi al SerD. Di residenza.
Il servizio inviante assieme alla comunità ed alla persona interessata formulerà un progetto personale.
Verranno effettuati alcuni colloqui di spiegazione del programma terapeutico, raccolta dei dati personali e colloqui motivazionali in preparazione all’ingresso.

Per i Servizi Sanitari Pubblici
Le richieste di inserimento nella nostra Comunità possono essere effettuate da parte dei Servizi Sanitari Pubblici,
Servizi per le Tossicodipendenze, o da Enti, Istituzioni convenzionati, Amministrazioni Locali e Tribunali.
L’Ente dovrà fornire alla comunità Emmaus (con il consenso esplicito del paziente, quando e se previsto – vedi D.Lgs 196/2003) dati e informazioni in suo possesso riferiti al paziente, al fine di permettere e agevolare la valutazione del caso da parte dell’équipe della Comunità.

© Opera Santa Maria della Carità, 2014 P.iva 00612690271